Ghali rivela: “Ho dormito con la mamma fino a 23 anni e non mi vergogno”

ghali rapporto mamma

In un’intervista, Ghali ha confessato il suo rapporto stretto e intimo con la mamma. Il rapper lo ha dimostrato più volte e lo ha confermato postando sul suo profilo social screenshot della chat Whatsapp con la mamma.

Ghali: il rapporto con la mamma

Ghali è presente come ospite nella quarta puntata del Festival di Sanremo 2020 con i suoi più grandi successi. Non tutti sanno però che gran parte dei suoi brani sono dedicati alla mamma, con cui ha un bellissimo rapporto fin da quand’era piccolo.

Il legame con la mamma Ghali lo ha dimostrato più volte senza vergognarsi minimamente del giudizio della gente. Di recente l’artista ha pubblicato sui social lo screenshot di una loro chiacchierata su WhatsApp, in cui le chiedeva di lasciare il lavoro per stargli vicino in questo periodo di avvicinamento alla pubblicazione del nuovo album. “Ho bisogno di te vicino a me“, scrive Ghali, una frase che ha fatto sciogliere il cuore di tutti i suoi fan.

ghali chat mamma

Cresciuto a Milano, nel quartiere Baggio, Ghali ha sempre vissuto con la madre e il loro rapporto si è stretto ancora di più dopo la reclusione del padre. La mamma è diventata per questo protagonista di molti suoi testi: a lei è ad esempio dedicato il brano Ninna nanna, uscito nel 2017 e diventato subito la hit che lo ha reso famoso. In brano vede la signora protagonista anche sulla cover: nella foto Ghali dorme amorevolmente sulle sue ginocchia. Alcune strofe del testo racchiudono spezzoni della sua vita: “Sono uscito dalla melma – Da una stalla a una stella – Compro una villa alla mamma – E poi penserò all’Africa – Figlio di una bidella – Con papà in una cella”.

La mamma di Ghali è descritta come una donna semplice, che ha fatto lavori umili. Ha combattuto il cancro, diagnosticatole quando il piccolo Ghali aveva solo 8 anni, e lo ha vinto. All’apice del successo, durante un concerto dell’estate del 2017, il trapper l’ha voluta sul palco con lui, l’ha abbracciata forte e si è rivolto al pubblico così: “Auguro a tutte le mamme di vedere i propri figli toccare le stelle e ai figli di vedere i propri genitori toccare le stelle della felicità“. Il più lieto dei finali.

L’artista ha dedicato queste parole alla mamma: “Abbiamo dormito nella stessa stanza, sullo stesso letto, uno a fianco all’altra fino ai miei 23 anni, fino a quest’estate, e questa musica mi aiuta a non vergognarmene. Ti ho messo nella copertina del mio singolo più importante perché me lo ero promesso da quando ero piccolo, da quando andavamo a trovare papà ai colloqui e vi baciavate mentre io disegnavo”.