Ghali Vs Salvini al Derby Milan-Inter. La rabbia dopo il goal del pareggio

·2 minuto per la lettura
Salvini e Ghali allo stadio di San Siro (Photo: Instagram)
Salvini e Ghali allo stadio di San Siro (Photo: Instagram)

Non più di quindici secondi di battute che però hanno già incendiato i commenti sui social. Un video mostra il rapper Ghali inveire contro Matteo Salvini. L’episodio è avvenuto dopo il gol del pareggio al Derby Milan-Inter. Dagospia ricostruisce l’accaduto e racconta come Ghali si sia girato verso il leader della Lega facendogli notare che chi aveva segnato il goal era un immigrato come lui e che quindi non aveva senso che esultasse. “Salvini - scrive Dagospia - è rimasto muto e seduto, e l’invettiva è durata un minuto circa. Qualcuno in tribuna ha provato a prendere le difese di Salvini, ma pochi ed in modo contenuto; altri hanno urlato “dai Ghali””.

Tra i due non scorre buon sangue da un po’. Nel luglio 2019 infatti Ghali aveva già attaccato Salvini nel featuring con il rapper inglese Stormzy in “Vossi Bop”: “Alla partita del Milan ero in tribuna con gente, c’era un politico fascista che annusava l’ambiente, la squadra da aiutare a casa propria praticamente, forse suo figlio è pure fan, che mi guardava nel mentre”. Quasi una profezia di quello che è accaduto a San Siro, ripreso da alcuni cellulari e pubblicato sulla pagina Instagram Welcome to favelas.

Poi è arrivata la sicurezza dello stadio per provare calmare gli animi. Subito dopo la Lega ha commentato con una nota stampa: “Matteo salvini è stato aggredito Verbalmente da ghali durante il primo tempo di milan-inter di ieri sera. Il leader della lega era in tribuna con il figlio, e subito dopo il gol del pareggio gli si è avvicinato il rapper in evidente stato di agitazione. Ghali ha urlato una serie di insulti e di accuse farneticanti a proposito dell’immigrazione, cercando di filmarsi col cellulare, ed è stato subito allontanato, tra lo sconcerto degli altri spettatori. La società rossonera si è scusata con Salvini, che sul momento non aveva riconosciuto Ghali né aveva compreso i motivi della sua alterazione”. Al momento il cantante no ha replicato.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli