Ghana, attrice posa nuda con il figlio di 7 anni e viene arrestata

·2 minuto per la lettura
Ghana, attrice posa nuda con il figlio di 7 anni e viene arrestata
Ghana, attrice posa nuda con il figlio di 7 anni e viene arrestata

Un’attrice ha condiviso una foto senza veli che la ritrae in compagnia del figlio e per lei sono scattate le manette con l’accusa di abusi su minore.

Condannata a 3 mesi di carcere l’attrice ghanese Akuapem Poloo

L’episodio si è verificato in Africa, nella Repubblica del Ghana. L’attrice 31enne Rosemond Brown, meglio conosciuta come Akuapem Poloo, è stata condannata a 90 giorni di reclusione dal tribunale di Accra per la pubblicazione di “materiale osceno e violenza domestica”.
L’oggetto dello scandalo sarebbe una foto condivisa sul suo profilo Instagram nel giugno 2020, e in seguito rimossa, in cui l’attrice compare nuda con il seno coperto dai capelli e accovacciata a terra mentre guarda il figlio di 7 anni che indossa solo delle mutandine.
Secondo quanto riportato da alcuni quotidiani locali, per accompagnare la foto, condivisa in occasione del compleanno del figlio, l’attrice aveva scritto un pensiero che voleva esaltare l’amore materno, ma che le è costato caro:

Sono nuda di fronte a te perché è così che ti stavo dando alla luce, quindi nel caso in cui mi trovassi nuda sdraiata da qualche parte non passarmi accanto ma piuttosto vedimi come la tua mamma che ti ha dato vita.

Durante l’udienza il giudice ha espresso la sua preoccupazione per il forte aumento degli abusi sui minori in Ghana e ha reputato colpevole l’imputata per non aver rispettato i diritti del bambino pubblicando la foto senza chiederne prima il consenso.
Akuapem è scoppiata in lacrime dopo la condanna e il suo avvocato ha già annunciato che sarà presentato un ricorso contro la decisione del tribunale.

In merito alle accuse mosse alla donna, la legislatura ghanese, nella sezione 280 del Criminal and Other Offenses Act 1960 afferma che: “chiunque pubblichi o offra in vendita qualsiasi libro, scrittura o rappresentazione oscena, commette reato”.

Intanto è rivolta sul web, dove molti utenti stanno contestando la cruda sentenza e stanno mostrando la loro solidarietà all’attrice condividendo alcuni scatti corredati dall’hashtag #FreeAkuapemPoloo.