Ghana, due persone sono morte a causa del virus di Marburg

Ospedale
Ospedale

Una tragedia colpisce il Ghana e fa scattare un campanello d’allarme. Due persone sono vittime del virus di Marburg. Non è ancora chiaro quale sia l’animale vettore del virus.

Virus di Marburg, due persone morte in Ghana: quali sono i sintomi

Le due persone decedute erano già ricoverate nella regione dell’Ashanti, in Ghana. Le vittime avevano contratto il virus di Marburg un mese fa circa dopo essere risultate positive ad un controllo. Intanto in Ghana è scoppiato l’allarme e sono state rintracciate 98 persone che hanno avuto contatti con le due vittime del virus.

Cos’è il virus di Marburg?

Il virus di Marburg è una malattia altamente contagiosa e, stando ai numeri attuali, con elevati tassi di mortalità. Questo virus è stato osservato per la prima volta in Europa negli anni ’60, dopo alcuni casi in Germania e nella ex Yugoslavia. In quel caso la sua origine era dallo stato dell’Uganda a causa dell’importazione di scimmie. Con gli anni, gli scienziati hanno segnalato casi di virus di Marburg anche in altre zone dell’Africa. Il virus si trasmette dunque per contatto casuale con altri animali infetti anche se non è ancora chiaro quale animale sia il serbatoio naturale della malattia.

I sintomi

Come riporta Today, i sintomi del virus possono essere forte mal di testa, dolori muscolari e un acuto stato di malessere. Nei giorni successivi il quadro dei sintomi può evolvere fino al raggiungimento di febbre alta dolori addominali e crampi, diarrea acquosa che può durare anche per una settimana, nausea e vomito. In molti casi il malato potrebbe avere delle emorragie da diverse parti del corpo, che spesso potrebbero portare al decesso nel giro di 8 o 9 giorni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli