Ghiacci Artici: un cambio di circolazione atmosferica alla base dello scioglimento record

Un significativo cambio di circolazione dei venti all'inizio dell'Estate, potrebbe essere stato determinante nel raggiungimento del minimo record di estensione dei ghiacci marini lo scorso settembre.

Cambio di circolazione intorno all'Artico
L'ipotesi è stata avanzata da James Overland, oceanografo della NOAA (Ente Americano per lo studio degli Oceani e dell'Atmosfera).
Lo scienziato è arrivato a questa conclusione attraverso l'analisi dei venti di giugno in sede artica negli ultimi 6 anni.
Come è possibile vedere anche dalla mappa qui sotto, dal 2007 i venti hanno abbandonato la consueta direzione Ovest - Est in favore di una sterzata Sud-Nord, favorendo quindi l'immissione nell'Artico di aria più calda proveniente da zone più temperate.

Direzione e velocità dei venti in Giugno (comparazione tra 2007-2012 e 1981-2010). La velocità è determinata dalla lunghezza delle frecce.


La seconda mappa rappresenta invece la causa della deviazione del vento.
Un aumento anomalo della pressione in due zone principali: sulle coste del Nord America e sopra la Groenlandia.
Questa particolare configurazione sarebbe responsabile sia dello scioglimento dei ghiacci marini ma anche della perdita di spessore rilevata nel ghiaccio terrestre sopra la Groenlandia, evidenziata dai satelliti in particolare nello scorso mese di Luglio.

Anomalia di pressione a 700 mb nei mesi di Giugno (comparazione tra 2007-2012 e 1981-2010)


Variabilità naturale o effetti del Global Warming?
Evidenziato un fattore così importante resta però oscuro il motivo di questo netto cambio di circolazione atmosferica. La domanda che tormenta gli scienziati ora è: tutto questo fa parte del normale ciclo climatico terrestre oppure è una conseguenza del riscaldamento globale che ormai da più decenni è in corso sul nostro Pianeta?
Nel frattempo sarà interessante constatare la persistenza di questa anomalia anche nei prossimi anni.

Fonte: climate.gov - NOAA

Matteo Zanetti
mzanetti@class.it

Ricerca

Le notizie del giorno