Ghoulam titolare, Gattuso felice solo a metà. Insigne deluso dopo la gara col Rijeka

Francesco Manno
·1 minuto per la lettura

Il Napoli, contro il Rijeka, ha conquistato una vittoria importante. Gli azzurri si sono portati in testa al loro girone di Europa League. Un successo significativo anche perché maturato nel giorno dedicato alla scomparsa di Diego Armando Maradona. Gennaro Gattuso ha lanciato dal primo minuto Faouzi Ghoulam. Il coach calabrese gli ha dato fiducia sperando di intravedere dei progressi.

Faouzi Ghoulam | DeFodi Images/Getty Images
Faouzi Ghoulam | DeFodi Images/Getty Images

Come è stata la prestazione di Ghoulam? Certamente non entusiasmante. Il terzino sembra ancora il lontano parente del calciatore ammirato fino a qualche anno fa. Ha cercato di spingere sulla fascia, ma dando sempre la sensazione di tenere il freno a mano tirato. Evidentemente non se la sente ancora di forzare, non è ancora pronto. Ghoulam, tuttavia, pur non impressionando, ha finalmente messo tanti minuti nelle gambe.

Francesco Pecoraro/Getty Images
Francesco Pecoraro/Getty Images

Lorenzo Insigne è entrato solo nella ripresa. Ha servito un assist al bacio per Lozano in occasione del 2-0 finale. Eppure il Magnifico, al termine della partita, non era felice. Ha sfiorato più volte il goal, senza riuscire a trovare la via della rete. L'esterno del Napoli avrebbe voluto lasciare un segno nella notte del San Paolo proprio in un giorno così importante per la città, quello dedicato a Maradona, il più grande di tutti.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Napoli e della Serie A.