Giacomoni: simbolo Fi glorioso, non cediamo il passo

Pol-Afe

Roma, 2 nov. (askanews) - "Qualcuno, sugli organi di stampa, sostiene che il presidente Berlusconi e Forza Italia dovrebbero abdicare al loro compito, cedere il passo. Chi lo pensa non conosce la determinazione del presidente Berlusconi e, soprattutto, ignora il lavoro che facciamo tutti i giorni su tutto il territorio nazionale, attraverso i nostri sindaci, i nostri consiglieri, i nostri militanti e soprattutto tramite i coordinatori regionali, provinciali e comunali di Forza Italia. In questi giorni per esempio stiamo raccogliendo in tante città migliaia di firme per chiedere di inserire in Costituzione un tetto alle tasse". Così Sestino Giacomoni, membro del coordinamento di presidenza di Forza Italia e vicepresidente della commissione Finanze, in una nota.

"Questa - aggiunge - è la Forza Italia che conosco io, fatta dell'entusiasmo e del generoso impegno di migliaia di attivisti, di militanti, di eletti a tutti i livelli, non quella delle divisioni e delle indiscrezioni sugli organi di stampa. Forza Italia ha imposto per anni alcuni temi al dibattito politico, temi che oggi, dopo 25 anni, sono ancora attuali. Siamo l'unica forza politica coerente e credibile, coerente perché non abbiamo mai tradito i nostri programmi, i nostri ideali ed i nostri valori per inseguire i grillini. Siamo credibili perché quando abbiamo governato lo abbiamo fatto bene. Il nostro è un simbolo glorioso, con una lunga storia, un grande futuro e che, tra l'altro, sta tornando a crescere, come confermano gli ultimi sondaggi. Forza Italia è un marchio prestigioso ed è per questo che siamo il Movimento che vanta i maggiori tentativi di imitazione. C'è chi ci ha copiato la Flat tax, senza realizzarla, chi il presidenzialismo, chi addirittura, come Renzi, senza alcuna credibilità, prova a copiarci il posizionamento politico e addirittura il nome. Né il Presidente, né nessun altro dirigente o esponente di Forza Italia ha mai pensato, nemmeno per un secondo, di 'ritirare il simbolo' in vista delle prossime elezioni. Forza Italia è irrinunciabile e resterà sempre il cuore del centro-destra, la casa dei liberali e dei moderati, a cui tutti noi, non solo continuiamo a credere ma abbiamo il dovere di contribuire a rilanciare con le nostre battaglie, senza divisioni, nè personalismi, ma dimostrando che siamo una grande squadra ed abbiamo la fortuna non solo di avere un grande presidente, ma anche di collaborare tra persone che credono negli stessi valori, negli stessi principi, negli stessi programmi e la cosa più bella del mondo è quella di lavorare con chi crede in quello in cui crediamo anche noi".