Giada ospita a Pechino il minimalismo di Claudio Silvestrin

·1 minuto per la lettura

Giada ha ospitato il 7 giugno scorso la premiere del primo film di Claudio Silvestrin, 'L'Evoluzione di un Grande Artista' presso il Giada Garden, ristorante Italiano e spazio lifestyle del brand inaugurato quest’anno nel China World Hotel a Pechino. Prodotto dal regista Italiano Fulvio Maiani, il primo episodio della serie 'Art to Art: Documentari sugli artisti di Giada' racconta il percorso di Claudio Silvestrin, rinomato architetto che ha progettato le boutique Giada in tutto il mondo. Attraverso le sue quattro opere architettoniche più emblematiche - Villa Neuendorf in Spagna, Torino Outlet Village, Castello di Rocca Sinibalda a Rieti e Giada Global Flagship Store a Milano - il film ripercorre l’origine dell’ispirazione di Silvestrin, l’evoluzione della sua creatività e il terreno comune tra l’artista e Giada: la ricerca della bellezza.

Silvestrin ha studiato da A.G. Fronzoni a Milano e ha completato la sua formazione presso l’Architectural Association School of Architecture a Londra. Nel 1989, ha fondato la Claudio Silvestrin Architects con sede a Londra e Milano. Considerato maestro del minimalismo contemporaneo, Silvestrin è conosciuto per il suo design dalle forme essenziali e spazi minimali. Ha ricevuto il premio Wallpaper Design Awards nel 2005, il Chicago Athenaeum International Architecture Award nel 2009 e 2014, e il Leaf Award nel 2016.

Il brand persegue così l’obiettivo di trasformare moda e lifestyle in forme d’arte, per elevare la consapevolezza e la ricercatezza delle donne. Con la serie di film 'Art to Art', Giada mostra il suo percorso di ricerca dell’arte; ogni episodio racconterà la storia del marchio e di uno straordinario artista profondamente connesso al brand. 'L’Evoluzione di un Grande Artista' è il primo episodio della serie.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli