Giallo di Bolzano, indagata anche l'amica di Benno Neumair

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Benno Neumair
Benno Neumair

Novità sul giallo della coppia scomparsa a Bolzano il 4 gennaio scorso. Dopo il figlio, Benno Neumair, sospettato di duplice omicidio e occultamento di cadavere, ora a finire nel registro degli indagati è anche l'amica con cui ha passato quella sera. L'ipotesi è favoreggiamento, come riferiscono i quotidiani locali Trentino e l'Adige.

Si tratterebbe per lo più di un atto formale che dovrebbe essere archiviato rapidamente visto che è stata proprio la ragazza, molto spaventata dagli eventi, a presentarsi ai magistrati e a consegnare loro i vestiti indossati da Benno il 4 gennaio che ora saranno analizzati dai Ris.

GUARDA ANCHE: Frana sull’hotel Eberle di Bolzano

Il racconto della ragazza

Lui si è fatto una doccia e lei, avrebbe spiegato, per fargli una cortesia ha messo i vestiti in lavatrice e poi li ha riposti in un armadio. Benno, la mattina successiva, avrebbe indossato altri vestiti, portati da casa. La donna avrebbe detto agli inquirenti che i vestiti non erano comunque sporchi, tantomeno presentavano macchie di sangue.

Continuano le ricerche

Oggi, intanto, proseguiranno le ricerche nella diga di Mori dei corpi di Laura Perselli e Peter Neumair. Per ora l'Adige non ha restituito nessun corpo. Gli inquirenti sono anche al lavoro per esaminare il pc di Benno e dai Ris si attendono le risposte sui rilievi fatti nelle abitazioni e nella macchina della famiglia Neumair. Confermato invece che la piccola macchia di sangue trovata sul ponte sul fiume a sud della città è di Peter.

GUARDA ANCHE: Omicidio di Lecce, la dinamica del delitto