Giallo nell’ex villa dei Versace a Miami: scoperti due cadaveri, 24 anni dopo il delitto dello stilista

·1 minuto per la lettura
versace (Photo: Getty Images)
versace (Photo: Getty Images)

Giallo a Casa Casuarina, la villa di Miami Beach, di fronte all’iconica Ocean Drive, che fu la dimora di Gianni Versace e oggi trasformata in un lussuoso boutique hotel conosciuto come La Magione o The Villa Casa Casuarina. All’interno della residenza sono state trovati due cadaveri, scoperti da alcuni addetti alle pulizie. Le indagini sono in corso e nulla finora trapela su cosa sia realmente accaduto.

Esattamente 24 anni fa, il 15 luglio 1997, sull’ingresso della villa fu ucciso lo stilista italiano, freddato dai colpi di pistola esplosi dal serial killer Andrew Cunanan. Versace aveva 50 anni.

I primi a soccorrerlo furono il suo compagno, Antonio D’Amico, e l’amico Lazaro Quintana. Venne trasferito al Jackson Memorial Hospital di Miami e poco dopo dichiarato morto. Dell’assassinio fu incolpato Andrew Cunanan, un tossicodipendente, dedito alla prostituzione omosessuale, sospettato di aver assassinato in precedenza altre persone, e per questo da tempo ricercato. Andrew Cunanan non poté essere interrogato, né a suo carico fu istituito un processo, perché fu trovato morto alcuni giorni dopo su una casa galleggiante in una baia. Fu ipotizzato che Cunanan fosse stato ucciso e comunque che non fosse morto lì dove era stato rinvenuto il cadavere, che fu subito cremato, rendendo impossibile una eventuale successiva autopsia.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Leggi anche...

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli