Gianfranco Vissani, bolletta da 16500 euro: "Se vogliono farci chiudere basta che ce lo dicano"

Gianfranco Vissani
Gianfranco Vissani

Gianfranco Vissani e suo figlio Luca si sono sfogati per una bolletta relativa al loro ristorante, Casa Vissani, da 16500 euro.

Gianfranco Vissani: la bolletta

Gianfranco Vissani e suo figlio luca hanno lanciato un accorato appello al mondo politico affinché attui al più presto delle misure per aiutare il popolo italiano ad affrontare la crisi economica e, soprattutto, i prezzi dell’energia elettrica giunti ormai alle stelle. Lo chef e suo figlio hanno ricevuto per il loro ristorante, Casa Vissani, una bolletta da 16500 euro. Un anno fa, nello stesso periodo, la bolletta era stata di 5900 euro.

“A luglio di un anno fa la bolletta dell’energia elettrica era di 5.900 euro, quest’anno siamo chiamati a pagare 16.500 euro e per agosto è atteso un ulteriore rincaro del 20%. Se ci vogliono far chiudere basta che ce lo dicano”, hanno fatto sapere, e ancora: “Qualcuno ho visto che mette negli scontrini il costo di luce e gas. Se dovessi fare la stessa cosa dovrei spalmare sul conto dei clienti mille euro al giorno, dato che il nostro ristorante resta aperto 16 giorni al mese”. Padre e figlio spiegano poi di aver deciso di “non ritoccare nemmeno i prezzi,malgrado il costo delle materie prime sia notevolmente aumentato”.

In tanti hanno espresso la loro solidarietà ai due ristoratori e sono in attesa di sapere al più presto se e quali misure adotterà il governo per i casi come questo.