Gianluca Grignani, confessione shock in tv

·1 minuto per la lettura
Foto: Elena di Vincenzo/Mondadori Portfolio via Getty Images
Foto: Elena di Vincenzo/Mondadori Portfolio via Getty Images

Gianluca Grignani, cantautore molto amato in Italia e in Sudamerica, voce di hit come "La mia storia tra le dita", "Destinazione Paradiso" e "Falco a metà", è stato ospite nello studio di "Verissimo", nel pomeriggio di sabato 16 ottobre. 

L'artista milanese ha raccontato a Silvia Toffanin un tragico evento che ha segnato la sua infanzia, spiazzando il pubblico del noto programma di Canale 5 e tutti i suoi fan.

"Nel 1982 quando avevo solo 10 anni ho incontrato un pedofilo. Questa persona aveva 18 anni e non riuscendo ad ottenere ciò che voleva da me, mi picchiava e i miei genitori preferirono, sbagliando, di non andare avanti legalmente. Non è una cosa facile da dire, ma certa gente non va perdonata".

"Da quel giorno il mio sorriso è diventato più amaro - ha proseguito Grignani, spiegando di essere stato un bambino molto timido - La sensazione che ha creato in me è un senso di colpa, quel fastidio amaro lo vivevo addosso".

GUARDA ANCHE - La battuta di Selvaggia Lucarelli su Grignani: bufera sul web

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli