Gianluigi Paragone: “Di Maio resti capo politico”

gianluca paragone di maio

Gianluigi Paragone, giornalista e politico italiano, nonchè conduttore tv per quattro anni del programma La Gabbia in onda su La7, lascia una dichiarazione a La Stampa in cui fa intendere il suo punto di vista sull’attuale situazione politica.

Il senatore del Movimento Cinque Stelle, dice: “Sul risultato in Umbria non scrivete che io l’avevo detto, perché non è così. È stata una follia allearsi con lo stesso partito a cui abbiamo fatto cadere la giunta gettando un riflettore sull’opacità della loro gestione della sanità”. Paragone fa presente come la colpa dei recenti insuccessi alle elezioni non sia di Di Maio: “è stressato da un’eccessiva quantità di input esterni, come quelli di Beppe Grillo, ad esempio. O dalle rivendicazioni e dagli impulsi culturali che arrivano dalle componenti interne di sinistra”.

Gianluigi Paragone su Di Maio

Paragone poi prosegue, parlando del suo capo politico Luigi Di Maio. “Io ho fatto delle critiche in amicizia a Luigi Di Maio. Adesso però è inutile perdere altre energie a mettere in discussione la sua leadership. Sono mesi che ne discutiamo. La gente ormai non sa più se abbiamo altre cose da dire al di fuori di questo”.

Il momento attraversato da Luigi Di Maio non è certamente dei migliori: alcuni movimenti sia alla Camera sia al Senato vorrebbero rimuoverlo dal ruolo di capo politico dei M5S. Ma Paragone, invece, si dimostra un suo alleato: “Luigi è sempre presente, quando lo chiami risponde e ti ascolta. Non c’è nessuno che farebbe quello che fa lui qui dentro”.