Gianmarco Pozzi trovato senza vita in una villa di Ponza: è il 28enne campione di kickboxing

Adalgisa Marrocco
·1 minuto per la lettura
Gianmarco Pozzi (Photo: facebook)
Gianmarco Pozzi (Photo: facebook)

Si chiamava Gianmarco Pozzi, aveva 28 anni ed era un campione di kickboxing il ragazzo trovato senza vita ieri, con una profonda ferita alla testa all’interno di un giardino di una villetta sull’isola di Ponza.

Gianmarco risiedeva a Frascati, in provincia di Roma, e lavorava come addetto alla sicurezza in una discoteca dell’isola pontina. Il ragazzo era stato campione italiano di kickboxing e da qualche anno era allenatore. Stando a quanto ricostruito dagli investigatori, il decesso si sarebbe verificato a causa di un incidente ma sarà l’autopsia a stabilire con esattezza le cause della morte.

Da una primissima ricostruzione degli investigatori, Gianmarco Pozzi stava camminando su alcuni terrazzamenti che portano al mare e avrebbe scavalcato un muro quando è scivolato da un altezza di circa 7 metri. Indossava il costume da bagno e secondo i carabinieri della compagnia di Formia stava cercando di raggiungere una spiaggia poco distante passando dai terrazzamenti. A dare l’allarme sono stati alcuni abitanti. Da chiarire cosa sia successo al ragazzo che, a quanto ricostruito finora, era da solo.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.