Giappone: 10 anni fa il terremoto e lo tsunami che hanno devastato il Paese

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Eugene Hoshiko)
(AP Photo/Eugene Hoshiko)

L'11 marzo 2011 il Giappone viene sconvolto da una scossa di magnitudo 9 al largo delle coste di Tohoku. Al terremoto segue uno tsunami con onde alte più di 30 metri. Con il blackout che ne deriva si bloccano i sistemi di sicurezza delle centrali nucleari.

Nella centrale di Fukushima il reattore n.1 non riesce più a contenere il surriscaldamento e la pressione interna, ed esplode. Il disastro è dietro l’angolo e nei giorni successivi avviene la fusione del nocciolo anche nei reattori 2 e 3.

Anni dopo l'incidente, centinaia di migliaia di persone sono ancora esposte alla contaminazione radioattiva a lungo termine. Quello di Fukushima è considerato il più grande disastro nucleare dopo Chernobyl (1986).

GUARDA ANCHE: Fukushima 2011: una corte di Tokyo assolve i tre massimi dirigenti della Tepco

GUARDA ANCHE: Un museo per la tragedia di Fukushima