Giappone, 11 casi Covid nella delegazione dei mondiali di atletica

Pista di atletica
Pista di atletica

Svolta negativa per i Mondiali di atletica a causa del Coronavirus. Un’atleta della delegazione del Giappone è risultata positiva ad un test per il Covid-19. Oltre a lei altre 10 persone sono positive.

Covid, nella delegazione del Giappone dei mondiali di atletica ci sono 11 casi positivi

La maratoneta giapponese Hitomi Niiya non è riuscita a scansare il famigerato Covid-19, risultando l’11esima persona positiva della delegazione del Giappone per i Mondiali di atletica che si stanno tenendo negli Stati Uniti d’America, ad Eugene. Insieme a lei anche tre allenatori ed altri preparatori atletici sono risultati positivi. La federazione di atletica giapponese ha diffuso la notizia. Come si apprende da TgCom24, Hitomi Niiya ha deciso di fare il tampone a causa di alcuni sintomi influenzali.

Il Covid e lo sport

Non è il primo caso in cui uno sportivo è costretto a ritirarsi o a non partecipare proprio ad una competizione a causa del Covid-19. Un caso differente ma che ha a che fare con il mondo dello sport è quello di Matteo Berrettini. Il tennista italiano, dopo essersi sottoposto ad un tampone a causa di alcuni sintomi influenzali, ha dovuto rinunciare all’ambitissimo Wimbledon. Intanto i Mondiali di ateltica ad Eugene vanno avanti con la speranza che non si verifichino altri casi di Covid-19 che potrebbero comprometterne la continuazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli