Giappone accelera su produzione locale vaccino AstraZeneca

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 gen. (askanews) - Il Giappone, che appare in ritardo nel lancio di programmi di vaccinazione, sta accelerando sui preparativi per avviare la produzione su licenza del vaccino AstraZeneca sviluppato a Oxford. Lo ha appreso il Nikkei.

A produrre il vaccino sarà la compagnia farmaceutica nipponica JCR Pharmaceuticals, che dovrebbe produrre 90 milioni di dosi. Tokyo ha firmato un accordo con AstraZeneca a dicembre per 120 milioni di dosi.

Ci sono preoccupazioni in Giappone che il paese non riesca in tempi utili ad assicurarsi dosi di vaccinoper i suoi 126 milioni di abitanti. Il primo ministro Yoshihide Suga ha annunciato che le vaccinazioni in Giappone cominceranno a fine febbraio.

Secondo il Nikkei, i preparativi delle linee di produzione sono iniziate alla fine del 2020 e i regolatori nipponici sono al lavoro per certificare la struttura. La stima è che prima di maggio non sarà possibile somministrare vaccino prodotto nel Sol levante.

AstraZeneca ha già consegnato a JCR il vaccino vettore. Questo dà alla fornitura nipponica un vantaggio, rispetto a forniture verso altri paesi: la JCR potrà infatti aumentare la sua produzione senza dipendere sulle importazioni.