Giappone, ad aprile attivo conti correnti cresciuto di sei volte

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 giu. (askanews) - Il Giappone ha registrato nel mese di aprile un incremento del suo surplus nella sua bilancia dei conti correnti di sei volte, arrivando a 1.320 miliardi di yen (10 miliardi di euro). L'ha reso noto oggi il ministero delle Finanze di Tokyo.

La bilancia commerciale giapponese è rimasta in attivo per l'82mo mese consecutivo nel mese di aprile. Su base annua, l'attivo è aumentato di 1.120 miliardi di yen (8,4 miliardi di euro), registrando il più ampio incremento da agosto di 2015, favorito anche dalla bassa base di partenza dovuta al Covid-19.

In particolare su base annua sono cresciute del 38 per cento le esportazioni, grazie soprattutto all'export di auto e parti di auto, grazie alla ripresa del mercato delle auto negli Usa e in Cina. Inoltre sono cresciute le esportazioni di chip e semiconduttori, mentre l'intera filiera globale di questi prodotti cruciali è in crisi.

Le importazioni, dal canto loro, sono cresciute dell'11,3 per cento, in particolare per l'aumento di prodotti petroliferi.

Il reddito primario nella bilancia dei pagamenti - cioè il flusso di utili, interessi e dividendi dagli investimenti negli altri paesi, oltre alle rimesse - è cresciuto del 7,3 per cento a 2.180 miliardi di yen (16,36 miliardi di euro).