Giappone, appicca incendio in uno studio di animazione e fa una strage

Giappone, appicca incendio in uno studio di animazione: decine di morti (REUTERS)


È di almeno 24 morti, decine di feriti e dispersi il bilancio provvisorio dell'incendio divampato in uno noto studio di animazione di Kyoto, in Giappone. Il rogo sarebbe stato provocato da un uomo di 41 anni. A dare la tragica notizia è un funzionario del dipartimento dei vigili del fuoco della città, Satoshi Fujiwara. I feriti sono 38, alcuni dei quali versano in condizioni critiche.

LEGGI ANCHE: Incendio a Milano, a fuoco un centro commerciale

Cosa è successo

L'incendio è divampato in un palazzo di tre piani, sede del celebre studio di animazione Kyoto Animation Co. che produce popolarissimi manga e cartoni animati. Non sono chiare le ragioni del gesto del piromane. Il presunto responsabile è stato immediatamente individuato e arrestato. Il 41enne, che è rimasto ferito, sarà interrogato in ospedale nelle prossime ore. Secondo alcuni testimoni, l'uomo avrebbe lanciato del liquido incendiario e gridato: "Andate all'inferno!". Al momento del rogo, all'interno dei locali erano al lavoro circa 70 persone.

Numerosi dispersi e feriti gravi. Arrestato un uomo sospettato di aver appiccato il fuoco (REUTERS)

Una vera strage

Qualcuno è riuscito a uscire ma circa la metà degli impiegati è rimasta bloccata nell'edificio, della trentina di feriti alcuni sono in condizioni gravissime. Ci sono ancora molti dispersi, e il bilancio delle vittime è destinato ad aggravarsi ulteriormente. Le immagini del rogo sono impressionanti. ll portavoce del dipartimento dei pompieri di Kyoto ha precisato che le vittime si trovavano al primo e secondo piano del palazzo e che altre 18 persone potrebbero ancora essere intrappolate al terzo piano. Il palazzo è completamente distrutto, sul posto sono accorse decine i mezzi dei pompieri. Due ore dopo l'inizio dell'incendio, le fiamme non erano state ancora state domate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: