Giappone blocca 1,6 million dosi vaccino Moderna per possibile contaminazione fiale

·2 minuto per la lettura
Diverse fiale davanti al logo Moderna

(Reuters) - Il Giappone ha sospeso l'uso di 1,63 milioni di dosi del vaccino anticovid prodotto da Moderna Inc, a oltre una settimana da quando l'azienda che si occupa di distribuire il preparato nel Paese ha ricevuto segnalazioni in merito alla contaminazione di alcune fiale.

Sia il Giappone che Moderna hanno reso noto che non sono stati rilevati problemi relativi a sicurezza o efficacia e che la sospensione è solamente una misura precauzionale. La mossa ha tuttavia portato alcune aziende a cancellare le inoculazioni dei dipendenti in programma oggi.

"Moderna conferma di aver ricevuto segnalazioni di casi in cui sono state rinvenute tracce di particolato all'interno delle fiale contenenti il vaccino contro il Covid-19 ", si legge in una nota di Moderna.

"L'azienda ha avviato delle indagini in merito alle segnalazioni e si impegna ancora una volta a lavorare rapidamente con l'azienda partner, Takeda, e gli enti regolatori, per risolvere il problema", ha detto l'azienda, che nella nota fa riferimento a Takeda Pharmaceutical , società giapponese che si occupa di distribuire il vaccino nel Paese.

Un funzionario del ministero della Salute ha riferito che Takeda ha appreso per la prima volta la notizia della contaminazione delle fiale il 16 agosto e che ha informato il governo del problema solamente ieri. Il ritardo è dovuto alla necessità per l'azienda di raccogliere le informazioni in merito alle specifiche fiale coinvolte e alla loro distribuzione all'interno del Paese, secondo il funzionario.

Moderna ha detto che la contaminazione potrebbe essere stata causata da un problema di fabbricazione in una delle linee di produzione nello stabilimento spagnolo che si occupa di produrre il vaccino per Moderna.

La casa farmaceutica spagnola Rovi, che imbottiglia o "infiala" il composto di Moderna per i mercati diversi da quello statunitense, ha fatto sapere che sta indagando sulla possibile contaminazione delle dosi del vaccino dell'azienda Usa e che il problema sembrerebbe limitato a pochi lotti destinati al Giappone.

Il titolo Rovi è in calo del 5,5%.

La sospensione rappresenta un'ulteriore battuta di arresto per Moderna, i cui partner avevano già registrato lo scorso mese dei ritardi, che hanno causato problemi di distribuzione in diversi Paesi, tra cui la Corea del Sud.

Moderna e Takeda non hanno immediatamente risposto a una richiesta di commento da parte di Reuters.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Stefano Bernabei, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli