Giappone, campagna contro divieto di occhiali per donne in aziende

Mos

Roma, 4 dic. (askanews) - Dopo i tacchi alti, è l'ora del divieto di portare occhiali. Yumi Ishikawa, l'attrice e scrittrice protagonista della campagna per far cambiare i dress-code femminili nelle aziende giapponesi, ha aperto il nuovo fronte di lotta dopo quello denominato dall'hashtag #KuToo (che richiama l'internazionalmente più famoso #MeToo).

#KuToo ha provocato un'ampia risonanza nella società nipponica, dove le disparità di genere sono molto accentuate. La parola "ku" è una riduzione da "kutsu", che vuole dire scarpa, e "kutsuu", che vuol dire dolore. (Segue)