Giappone, eseguita condanna a morte: impiccato rapinatore cinese

Mos

Roma, 26 dic. (askanews) - Il Giappone ha effettuato la prima esecuzione in dieci di anni di uno straniero. Si tratta di un cittadino cinese, Wei Wei, che era stato condannato a morte per la sua partecipazione a una rapina finita in strage.

Nel Sol levante le esecuzioni vengono realizzate per impiccaggione. Tra la condanna definitiva e l'esecuzione possono passare molti anni e il giorno dell'impiccaggione più arrivare in qualsiasi momento. (Segue)