Giappone, eseguita condanna a morte: impiccato rapinatore cinese -3-

Mos

Roma, 26 dic. (askanews) - Era da agosto che non venivano eseguite condanne a morte in Giappone.

"Massacrò un'intera famiglia che era felice per motivi del tutto egoistici. Fu un crimine davvero deplorevole", ha commentato la ministra della Giustizia Yoshiko Mori, che ha il compito di ordinare formalmente le esecuzioni. (Segue)