Giappone, eseguite due condanne a morte all'alba

Dmo

Roma, 2 ago. (askanews) - In Giappone all'alba sono state eseguite due condanne a morte. Lo ha annunciato il ministro della Giustizia Takashi Yamashita che ha firmato gli ordini esecutivi delle pene capitali.

"Ho ordinato l'esecuzione della pena dopo una lunga riflessione", ha spiegato in una conferenza stampa il ministro. Yasunori Suzuki (50 anni) e Koichi Shoji (64 anni) erano stati condannati per l'omicidio rispettivamente di tre e due donne nel 2004 e nel 2001.

(Segue)