In Giappone 'guerra ai floppy disk', anche il fax nel mirino

(Adnkronos) - In Giappone è guerra ai floppy disk. E alla tecnologia d'altri tempi. A dichiararla, il ministro per gli Affari digitali, Taro Kono, che punta tutto sull'online. E il prossimo a finire nel mirino potrebbe essere il fax.

Circa 1.900 iter burocratici richiedono ancora alle aziende di usare supporti di memoria come i floppy disk, oltre a Cd e minidisc, per inoltrare domande o conservare dati e le normative verranno aggiornate per consentire l'uso di servizi online, ha detto il ministro. E durante una conferenza stampa, riporta la Bbc, ha incalzato: "Al giorno d'oggi dove si compra un dischetto?". E ancora l'ex ministro degli Esteri ha aggiunto: "Sto cercando di eliminare il fax e ho ancora intenzione di farlo".

Non è la prima volta che il Giappone fa notizia per le sue 'abitudini'. E nel 2018, ricorda la Bbc in un articolo rilanciato su Twitter dallo stesso Taro Kono, è stato uno 'shock' quando il ministro per la Cybersecurity ha ammesso di non aver mai usato un computer. Ha sempre lasciato fare tutto al suo staff.