## Giappone, guru gas nervino: la sua vita prima del patibolo

Mos

Roma, 25 gen. (askanews) - C'è un uomo che vive nell'oscurità di un carcere, in attesa della morte. Di lui non si sa quasi nulla, perché rappresenta l'anima più nera del Giappone, colui che nel 1995 ispirò una serie di omicidi e attentati, compreso l'incredibile attacco col gas nervino nella metropolitana di Tokyo. Come trascorre i suoi giorni? Quali sono le sue condizioni fisiche e mentali? Recentemente, però, una sbirciata oltre la cortina di cemento armato che nasconde la sua vita, è stato possibile darlo.

I media nipponici hanno potuto dare questo sguardo sulla vita di Chizuo Matsumoto, meglio conosciuto come Shoko Asahara, il famigerato guru della setta Aum Shinri kyo, perché la scorsa settimana la Corte suprema di Tokyo ha dato il suo via libera per l'applicazione della pena capitale nei confronti del 62enne. Per la legge giapponese, la pena di morte può essere applicata solo su persone che siano in possesso delle loro facoltà mentali, altrimenti deve essere rimandata. (Segue)