Giappone, massimo dei voti per esame in inchiostro invisibile -3-

Mgi

Roma, 10 ott. (askanews) - Haga, da parte sua, ha riconosciuto che il suo saggio aveva più stile che sostanza: "Ero fiduciosa nel fatto che il professore avrebbe se non altro premiato il mio sforzo di fare un lavoro creativo: quindi non ero preoccupata di prendere un brutto voto, anche se il contenuto non era nulla di speciale".

I ninja erano di fatto spie e assassini prezzolati assunti dai nobili giapponesi di epoca medievale per missioni di sabotaggio, spionaggio od omicidio; come è ovvio, esistono pochissimi documenti ufficiali riguardo a questo genere di operazioni, e strumenti, armi e metodi venivano trasmessi di generazione in generazione per tradizione orale.