Giappone, migliora fiducia imprese: indice Tankan in crescita

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 apr. (askanews) - L'indice Tankan, che segnala il "business sentiment" delle imprese giapponesi, nel primo trimestre del 2021 ha registrato un rimbalzo positivo di 5 punti per le grandi aziende manifatturiere. Lo ha reso noto oggi la Banca del Giappone, che effettua questa rilevazione ogni tre mesi su 9.500 imprese, chiedendo loro se vedano una prospettiva positiva o negativa sull'andamento degli affari.

Meno positiva (-1), anche se in miglioramento, la visione restituita dalle aziende non manifatturiere, tra le quali ci sono anche quelle impegnate nei settori del turismo, dell'accoglienza e ristorazione. Effetto probabilmente della proclamazione di un nuovo stato d'emergenza a Tokyo e in diverse prefetture per la pandemia Covid-19.

Rispetto all'ultima rilevazione, a dicembre, per le grandi industrie manifatturiere c'è stato un balzo in avanti di 15 punti. In particolare, appaiono molto ottimiste le imprese del settore automotive con 23 punti, metallurgia con 20 punti e elettronica con 19 punti.

Anche il settore dei servizi, pur fermandosi a -1, ci restituisce un miglioramento del sentiment: a dicembre era a -5.

Vedono nero invece le imprese del settore ristorazione e accoglienza, il cui indice è sceso di 15 punti fermandosi a -81. Altrettanto quelle che gestiscono parchi di divertimenti e teatri, con un peggioramento di 8 punti che li porta a -51.

L'indice Tankan varia da +100 a -100. E' una rilevazione considerata molto affidabile e solitamente il tasso di risposta al questionario distribuito dalla Banca del Giappone è attorno al 99 per cento.