Giappone, patrimoni famiglie salgono a cifra record

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 18 mar. (askanews) - I patrimoni delle famiglie giapponesi hanno raggiunto nel 2020 la cifra record di 1,95 milioni di miliardi di yen (14.979 miliardi di euro), con un incremento su base annua del 2,9 per cento. L'ha comunicato la Banca del Giappone, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Kyodo.

I risparmi in contanti e depositi sono cresciuti del 4,8 per cento a 1,05 milioni di miliardi di yen (8.074 miliardi di euro) e valgono il 54,2 per cento degli asset totali delle famiglie nipponiche, che nell'anno pandemico hanno speso meno e hanno incamerato il sostegno da 100mila yen secondo lo schema attuato dal governo, che prevede questo ristoro per tutti coloro che vivono nel paese. Il patrimonio in titoli, invece, è cresciuto dello 0,7 per cento nell'ultimo trimestre, dopo tre trimestri di declino.

Sul fronte delle imprese, invece, i patrimoni cash e i depositi di aziende non finanziarie sono saliti del 16,6 per cento su base annua, arrivando alla cifra record di 311mila miliardi di yen (2.391 miliardi di euro), segno che nel contesto pandemico molte imprese hanno preferito essere caute sul fronte della spesa e accumulare fieno in cascina.

In tutto gli asset corporate giapponesi sono saliti del 6,2 per cento a 1,27 milioni di miliardi (9.800 miliardi di euro), mentre il totale dei valori dei prestiti da istituzioni finanziarie a compagnie non finanziarie è cresciuto dell'8,2 per cento a 356mila miliardi di yen (2.737 miliardi di euro).

Infine i dati diffusi dalla BoJ mostrano che i bond del governo giapponese detenuti dalla banca centrale sono cresciuti del 10,3 per cento alla cifra record di 545mila miliardi di yen (4.190 miliardi di euro), pari al 44,7 per cento del debito pubblico che è di 1,22 milioni di miliardi di yen (9.381 miliardi di euro).