Giappone, premier Kishida pronto a consolidare potere in partito di governo

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida

TOKYO/NARA (Reuters) - Il primo ministro giapponese Fumio Kishida sembra pronto a consolidare il suo potere all'interno del suo partito di governo dopo che i solidi risultati elettorali gli hanno virtualmente assicurato altri tre anni come premier, benché la tornata elettorale sia stata funestata dall'omicidio del mediatore Shinzo Abe.

La coalizione conservatrice al governo, guidata dal Partito liberaldemocratico (Ldp) di Kishida, ha esteso la propria maggioranza nella Camera alta del Parlamento appena due giorni dopo che Abe, il primo ministro più longevo della storia del Giappone dimessosi nel 2020, è stato ucciso con un colpo di pistola mentre teneva un discorso elettorale.

Il crimine ha scioccato una nazione in cui l'utilizzo violento di armi da fuoco è estremamente raro, scatenando un'ondata di lutto che ha incluso una visita del Segretario di Stato americano Anthony Blinken per offrire le condoglianze a nome del Presidente Joe Biden.

"Ho condiviso con i nostri colleghi giapponesi il senso di perdita, il senso di shock che tutti noi proviamo per questa orribile tragedia", ha detto Blinken al termine della breve sosta, che ha incluso un incontro con Kishida.

"Ma soprattutto sono venuto per volere del Presidente perché più che alleati siamo amici. E quando un amico soffre, arrivano altri amici".

L'Ldp e il partner di coalizione Komeito hanno ottenuto 76 dei 125 seggi contesi alla Camera, in crescita rispetto ai 69 precedenti. L'LDP da solo ha ottenuto 63 seggi, rispetto ai 55 precedenti, conquistando la maggioranza dei seggi contesi, anche se non è riuscito a raggiungere la maggioranza semplice in autonomia.

Non essendo previste elezioni per altri tre anni, Kishida ha ottenuto un ampio spazio di manovra per tentare di attuare un'agenda ambiziosa che include l'espansione della spesa per la difesa e la revisione della costituzione pacifista del Giappone - un sogno a lungo coltivato da Abe prima che la cattiva salute lo portasse alle dimissioni nel 2020.

Abe guidava la corrente più numerosa all'interno dell'Ldp e secondo gli analisti la sua morte potrebbe portare a potenziali turbolenze all'interno del partito che potrebbero mettere in discussione il controllo di Kishida.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Andrea Mandalà)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli