Giappone, sviluppate bacchette elettriche che danno sapore salato

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 19 apr. (askanews) - La compagnia alimentare Kirin e l'università giapponese Meiji hanno annunciato di aver sviluppato le prime bacchette elettriche che consentono di stimolare il sapore salato senza ricorrere al sale. Si tratta di una possibile svolta per le persone che devono rinunciare al sale per motivi di salute, ma non vogliono rinunciare al piacere di un sapore deciso.

Le bacchette operano inviando un impulso elettrico direttamente nel cibo, che stimola nella bocca dell'utente il sapore salato senza dover ingerire sodio.

I ricercatori sono stati in grado di calcolare l'esatta forma dell'onda elettrica in grado di agire sugli ioni che rendono il salato nel cibo. Sono riusciti così non solo a innescare la sapidità, ma anche a migliorare il sapore "umami" dato dal glutammato monosodico.

Negli esperimenti si è calcolato che la sapidità dei cibi, grazie alle bacchette elettriche, è accresciuta di una volta e mezza.

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), l'alto consumo di sodio contribuisce ai problemi di pressione sanguigna e all'aumento del rischio d'infarto. Abbassare la quantità di sale assunto a meno di 5 grammi al giorno contribuirebbe a ridurre in maniera consistente i rischi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli