I giganti del web minacciano di lasciare Hong Kong

·1 minuto per la lettura
Residential District in Hong Kong at night (Photo: CHUNYIP WONG via Getty Images)
Residential District in Hong Kong at night (Photo: CHUNYIP WONG via Getty Images)

Google, Facebook, ma anche Twitter e Apple hanno minacciato di lasciare Hong Kong e smettere di fornire servizi in segno di protesta per la decisione di modificare la legge sulla privacy. L’avvertimento è arrivato in una lettera inviata dall’Asia Internet Coalition di cui tutte fanno parte Google, Facebook e Twitter, ma anche Apple Inc, LinkedIn e altre aziende tecnologiche.

Gli emendamenti proposti alla legge sulla privacy a Hong Kong potrebbero vedere le persone colpite da “sanzioni severe”, si leggere nella lettera inviata al commissario per la privacy dei dati personali, Ada Chung Lai-ling.

“L’introduzione di sanzioni rivolte non è in linea con le norme e le tendenze globali”, afferma la lettera di sei pagine, i cui contenuti sono stati riportati per la prima volta dal Wall Street Journal. “L’unico modo per evitare queste sanzioni per le società tecnologiche sarebbe quello di astenersi dall’investire e offrire i propri servizi a Hong Kong, privando così le imprese e i consumatori di Hong Kong, creando al contempo nuove barriere al commercio”, prosegue il testo.

L’ex colonia britannica non intende fare passi indietro rispetto all’abbraccio cinese. Ad esempio ieri la governatrice Carrie Lam ha detto che estenderà a più aree della società la legge sulla sicurezza nazionale, descrivendo la legislazione imposta l’anno scorso da Pechino come “il principale punto di svolta nel passaggio di Hong Kong dal caos all’ordine”, con il suo “effetto indiscutibile nella stabilizzazione della società”. Carrie Lam ha anche dichiarato: “Faremo in modo che questo progetto venga compreso e instaurato pienamente, estendendosi ad aree come la politica, società, economia, cultura, tecnologia, Internet, finanza e salute pubblica”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli