Gigi D'Alessio rischia il carcere, ecco di cosa è accusato

·1 minuto per la lettura

Guai per Gigi D'Alessio. Il cantautore, che presto diventerà padre per la quinta volta, rischia di dover scontare 4 anni di carcere. La richiesta di condanna arriva dalla procura di Roma. 

L'artista napoletano è indagato per reati fiscali risalenti al 2010. Nel corso della requisitoria, il pm ha chiesto, invece, due anni di carcere per due degli altri quattro imputati, un socio e tre legali rappresentanti in una società riconducibile al cantante. La sentenza è attesa nel corso della prossima udienza, in programma il 9 novembre.

La procura romana indaga da anni per una presunta evasione fiscale di circa 1,7 milioni di euro fra Ires e Iva non versate. Per Gigi D'Alessio l'accusa è di occultamento delle scritture contabili. 

Nel 2015, le forze dell'ordine guidate dal pm Francesco Saverio Musolino avevano perquisito la villa del cantante, nel prestigioso quartiere dell'Olgiata di Roma, per cercare la documentazione fiscale relativa alla società di cui è a capo.

"Sono convinto che l’atto che mi è stato notificato sia un atto a tutela, che mi consentirà di dimostrare, nelle opportune sedi, la mia totale estraneità a fatti che non mi sono ancora chiari e noti - aveva dichiarato all'epoca il cantautore - È giusto che la magistratura faccia le verifiche che riterrà opportune. Resto, come è naturale che sia, a disposizione dell’autorità giudiziaria".

Le indagini sono poi andate avanti, fino al processo di martedì 9 novembre, quando verrà letta la sentenza. Al momento, Gigi D'Alessio non ha rilasciato nuove dichiarazioni sulla vicenda.

GUARDA ANCHE - Gigi D'Alessio di nuovo papà, la reazione di Anna Tatangelo

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli