Gigi Proietti, il cordoglio del mondo dello spettacolo e della politica

Primo Piano
·4 minuto per la lettura

Gigi Proietti è uscito di scena. L’attore romano, tra i più amati di sempre nella commedia italiana, è scomparso la mattina del 2 novembre, proprio nel giorno del suo ottantesimo compleanno. Grandi sono il vuoto e l’eredità che lascia nel mondo dello spettacolo e non solo. Molti tra attori, politici e altri personaggi pubblici hanno voluto lasciare un ultimo saluto a uno dei più grandi interpreti della storia del teatro italiano.

VIDEO - Addio Gigi Proietti, il grande attore romano raccontato in un’intervista dalla figlia Susanna

Alessandro Gassman: “Ciao Maestro e amico. Rip”. (Twitter)

Carlo Verdone: “Oggi ci lascia un attore gigantesco. Sul palcoscenico tra i migliori se non il migliore. Enorme presenza scenica, maschera da attore dell'antica Roma, tempi recitativi sublimi. Era un volto che rassicurava che l'identità di questa città ancora vive. Discepolo di Ettore Petrolini, forse più volte ha superato il suo maestro. Autorevolezza, cultura, generosità e umiltà. Questo era Gigi Proietti”. (Facebook)

Anna Foglietta: “Non ti dimenticherò mai Gigi. Mai. E porterò dentro di me ogni tua risata, consiglio, racconto... come un tesoro. Gli applausi del pubblico ad ogni tuo ingresso e uscita di scena... infiniti... quelli sono eterni caro Gigi, come te, immenso uomo e attore. Che dolore”. (Twitter)

Enrico Brignano: “Ti guardavo...ti spiavo dietro a una quinta mentre recitavi per carpirti ogni segreto, ma il talento non ha segreti, è talento e basta. E tu ne hai a secchi. Ho sempre cercato nei tuoi occhi l'approvazione: ero l'alunno davanti al maestro, quando c'eri tu tra il pubblico, anche dopo 30 anni di palcoscenico. E se faccio quel che faccio è soprattutto grazie a te. Sento un gran dolore dentro, ma so che è stato un privilegio starti vicino e devo farmelo bastare come consolazione. Grazie di tutto, Gigi. Sempre e per sempre”. (Instagram)

Sergio Mattarella: “È con grande dolore che ho appreso la notizia della scomparsa, nel giorno dell’ottantesimo compleanno, di Gigi Proietti. Attore poliedrico e versatile, regista, organizzatore, doppiatore, maestro di generazioni di attori, erede naturale di Ettore Petrolini, era l’espressione genuina dello spirito romanesco. Alla grande cultura, alla capacità espressiva eccezionale, frutto di un intenso lavoro su se stesso, univa una simpatia travolgente e una bonomìa naturale, che ne avevano fatto il beniamino del pubblico di ogni età”

LEGGI ANCHE: Addio a Gigi Proietti, oggi avrebbe compiuto 80 anni

Maurizio Costanzo: “Che dire, è scomparso un grande attore, tutti lo sanno e non era prevedibile, almeno per quanto mi riguarda non sapevo dei suoi problemi. Rimarrà vivo nella memoria di tutti”. (A Rtl)

Fabio Fazio: “Senza parole... Questa volta l'inchino a Gigi Proietti lo facciamo tutti noi”. (Twitter)

Carlo Fontana, presidente Agis: “Da oggi tutti noi saremo un po' più tristi, consapevoli che lo spettacolo italiano dovrà fare i conti con un vuoto difficilmente colmabile”.

Teatro La Fenice di Venezia: “Avresti compiuto oggi 80 anni, e invece di festeggiarti te ne sei andato, lasciandoci in mezzo alla nebbia. A Gigi Proietti, uomo di Teatro, artista sincero e istrionico. Che la terra ti sia lieve, Maestro”. (Twitter)

Dario Nardella, sindaco di Firenze: “Esci di scena così: andando via proprio quando tutti avremmo voluto festeggiarti. Che la terra ti sia lieve Gigi, Maestro, buon viaggio”. (Twitter)

Lucia Azzolina: “Addio al maestro Gigi Proietti. Non solo un grande attore ma anche un insegnante generoso. Tanti giovani sono cresciuti grazie a lui e oggi ne portano avanti l'eredità”. (Twitter)

VIDEO - Gigi Proietti, il messaggio ai nonni per il covid

Virginia Raggi, sindaco di Roma: “Profondo dolore e grande tristezza per la morte di Gigi Proietti. Con lui perdiamo un pezzo di anima della nostra città. In questo momento siamo vicini alla famiglia, agli amici e a tutti coloro che lo hanno amato. Roma non lo dimenticherà mai”. (Twitter)

Luigi Di Maio: “Oggi avrebbe compiuto 80 anni. E proprio nel giorno del suo compleanno ci ha lasciati. La morte di Gigi Proietti ci addolora profondamente e scuote un intero Paese, già profondamente colpito”. (Facebook)

Enrico Vanzina: “Addio Gigi. Sullo schermo eri quello che perdeva ai cavalli. Oggi, però, a perderti e a perdere siamo tutti noi”.

Dario Franceschini: “Con Gigi Proietti scompare un grande protagonista della commedia italiana, un uomo di cinema e di teatro che ha vissuto intensamente la sua arte, apprezzato da milioni di italiani. Un maestro, un artista geniale che ha saputo realizzare i suoi sogni con generosità, facendo vivere realtà come il Globe Theatre a Villa Borghese, il Brancaccio e la sua scuola di recitazione che sono stati una vera e propria fucina di nuovi talenti. La sua risata sonora, il suo sguardo magnetico, la sua voce profonda, la sua genuina romanità ci mancheranno”.

Vincenzo De Luca: “Addio al grande Gigi Proietti, artista dal talento straordinario, mattatore sulle scene, dotato di intelligenza, ironia ed empatia. Ha saputo unire l'apprezzamento della critica con l'affetto e la stima del grande pubblico. Ci lascia uno dei volti del cinema e del teatro italiano contemporaneo, spesso ospite e protagonista della vita culturale della nostra regione. Cordoglio e vicinanza alla famiglia”. (Facebook)

VIDEO - "Attraverso i miei occhi", Proietti dà voce al cane che commuove