I funerali di Gigi Proietti, oggi l'ultimo saluto a Roma

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Un ultimo saluto per le vie della città nel giorno in cui è stato proclamato dal sindaco di Roma Virginia Raggi il lutto cittadino e la sua Roma è scesa in campo con il lutto al braccio. La capitale si stringe, oggi, a Gigi Proietti, l’attore scomparso all’alba di lunedì nel giorno del suo 80esimo compleanno, per un lungo e commovente abbraccio.

Il feretro, scortato dalle forze dell’ordine, partito dalla clinica Villa Margherita sulla Nomentana, dove il grande mattatore si è spento, ha raggiunto il Campidoglio per un saluto, anche da parte dell’Assemblea capitolina, sotto la statua del Marco Aurelio.

In macchina ci sono la moglie Sagitta Alter e le figlie Carlotta e Susanna. In rappresentanza dell’Amministrazione capitolina il saluto di Marcello de Vito che sostituisce il sindaco di Roma Virginia Raggi a casa, colpita dal Covid. Una fermata simbolica e un lungo applauso anche da parte delle istituzioni e delle persone raccolte nella piazza del Campidoglio.

Salutato da un lungo e interminabile applauso da centinaia di persone comuni, che da ore stazionavano ai bordi di Villa Borghese, il feretro di Gigi Proietti (solo rose rosse sulla bara) è entrato al Globe Theatre, che sarà intitolato al grande attore scomparso. Anche qui lacrime e applausi, interminabili e commossi.

Pubblico contingento per rispettare le norme anti Covid. Ad accogliere la moglie Sagitta Alter e le figlie Carlotta e Susanna l’ex sindaco di Roma Walter Veltroni. Attesi i ricordi di Paola Cortellesi, Marisa Laurito, degli amici e degli attori nati e cresciuti nel suo Laboratorio.

Il corteo funebre raggiungerà poi la Chiesa degli Artisti per le esequie blindate e in forma strettamente privata a causa dell’emergenza covid. Saranno solo 60 le persone che potranno sedersi nella Chiesa di Piazza del Popolo. Per evitare assembramenti nella piazza del Valadier, ma anche in via del Corso, su piazzale Flaminio e una parte di Villa Borghese, ingressi chiusi e spazi interdetti ai cittadini e alla circolazione. Purtroppo in epoca di pandemia gli sarà negato il bagno di folla di un popolo che ha amato e seguito Gigi Proietti a teatro, in televisione, al cinema. Come era accaduto per Alberto Sordi e Fabrizio Frizzi. La cerimonia sarà trasmessa da Rai1.

Gli omaggi e la cerimonia funebre, in accordo con la famiglia dell’artista, è comunque trasmessa in diretta su Rai 1 a partire dalle 9.40 circa in un'edizione speciale di Unomattina che si protrarrà fino alle 13.30.