Gigi Proietti deceduto

·2 minuto per la lettura
Gigi proietti morto
Gigi proietti morto

Addio al mattatore romano Gigi Proietti, morto nel giorno del suo ottantesimo compleanno. La causa del decesso sarebbe da addurre a problemi cardiaci che avevano fatto peggiorare le sue condizioni nelle ultime ore tanto da rendere necessario un ricovero urgente in terapia intensiva.

Gigi Proietti è morto

La carriera dell’attore aveva iniziato la sua ascesa nel 1970 quando aveva sostituito Domenico Modugno, accanto a Renato Rascel, nel musical Alleluja brava gente di Garinei e Giovannini. Da allora ha interpretato grandi successi teatrali, tra i quali Caro Petrolini, Cyrano, I sette re di Roma e La cena delle beffe. Nel 1976 aveva stretto un sodalizio con lo scrittore Roberto Lerici, insieme a cui ha scritto e diretto i suoi spettacoli. Impossibile non citare uno dei suoi più grandi successi, A me gli occhi please, riportato in scena anche nel 1993, nel 1996 e nel 2000.

Quanto ai suoi ruoli cinematografici, il più noto è quello del maresciallo Rocca, un carabiniere padre di quattro figli protagonista dell’omonima serie.

Gigi Proietti ricoverato in terapia intensiva

Gigi Proietti, che proprio oggi 2 novembre compie 80 anni, erw infatti stato stato intubato in una clinica romana a causa di gravi problemi cardiaci.

Non è la prima volta che l’attore romano, che ha interpretato fra gli altri il Maresciallo Rocca, l’avvocato Porta e, più di recente, il giornalista Bruno Palmieri nella fiction ‘Una pallottola nel cuore’, subisce un ricovero a causa di problemi cardiaci. Già nel 2010, infatti, Proietti fu ricoverato presso l’ospedale San Pietro di Roma a seguito di una tachicardia.

In quel caso, nonostante le condizioni sembrasse piuttosto complicate, riuscì a riprendersi, grazie alla sua forza di volontà. La speranza dei fan e dei tanti allievi di Proietti, che a Roma ha anche una prestigiosa scuola di recitazione, da cui sono usciti attori del calibro di Enrico Brignano, Flavio Insinna e Marco Marzocca, è che anche questa volta la crisi cardiaca possa risolversi nel migliore dei modi.