Gilet gialli, guerriglia a Parigi

webinfo@adnkronos.com

Tensione altissima a Parigi in occasione del primo anniversario delle manifestazioni dei gilet gialli. Un gruppo di manifestanti violenti ha assaltato una sede della banca Hsbc, in avenue d'Italie. Lo riferiscono i media francesi, secondo cui sono stati dati anche alle fiamme dei cassonetti dell'immondizia e sono state divelte pensiline alle fermate degli autobus. Le forze dell'ordine hanno lanciato gas lacrimogeni per disperdere i violenti.  

A Place d'Italie sono state date alle fiamme alcune transenne, mentre sono stati usati lacrimogeni per disperdere un centinaio di dimostranti che avevano brevemente invaso la 'peripherique', la tangenziale di Parigi, all'altezza di Champerret. Secondo quanto riferito dai media francesi, intorno a Place d'Italie sono stati dati alle fiamme alcuni motorini e divelti alcuni sanpietrini, con la polizia che ha fatto ricorso agli idranti per disperdere i manifestanti violenti. 

La prefettura di Parigi ha revocato l'autorizzazione alla manifestazione dei gilet gialli a Place d'Italie, dopo le violenze avvenute sul posto. Lo scrive Le Figaro. Manifestanti dei gilet gialli hanno fatto irruzione nel centro commerciale delle Halles a Parigi, dove sono stati lanciati petardi.  

Le Parisien riferisce che decine di dimostranti hanno divelto gli arredi urbani per affrontare la polizia in seno alle galleria commerciale. 

E' salito a 113 il numero delle persone fermate, mentre sono quasi 1.500 i controlli preventivi fatti dalle forze dell'ordine. A Parigi sono state chiuse, su ordine della prefettura, diverse stazioni delle linee della metro e della Rer. Dalle 7 di questa mattina sono chiuse almeno 23 stazioni, secondo quanto ha confermato la Ratp, la società che gestisce il trasporto nella capitale francese, e come riporta Le Parisien.