Gilli: 'Aiutare gli altri con lo sport'

·1 minuto per la lettura

"Io spero che il mio sport e tutta la mia attività a 360 gradi sia importante anche per gli altri perché se so che quello che faccio fa bene a me e agli altri, sono realizzata e ho raggiunto il mio obiettivo". Così la pluripremiata campionessa paralimpica di nuoto Carlotta Gilli, ambassador P&G a Tokyo 2020.

L’impegno di un atleta anche al di fuori dell’ambito sportivo "credo sia una cosa fondamentale, un atleta è tale se è completo quindi non deve pensare solo alla parte strettamente atletica ma anche ad una sua crescita culturale quindi seguire un percorso scolastico e universitario per poi entrare nel mondo lavorativo; ovviamente quello che dobbiamo fare è aiutare gli altri perché noi facciamo sport per noi stessi, per cercare di raggiungere i nostri obiettivi, ma lo sport è un canale molto importante per mandare moltissimi messaggi a giovani e non".

"Per noi che facciamo attività nel mondo paralimpico credo che il messaggio sia ulteriore perché va a quei bambini che magari hanno una disabilità e non vogliono farla vedere e non hanno il coraggio di tuffarsi nel mondo dello sport" fino ad arrivare "alle persone più grandi che stanno superando periodi difficili", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli