Gimbe registra un'impennata di contagi. I nuovi casi salgono del 59%

AGI - "Un'impennata dei contagi" Covid (+58,9%), e "aumento dei ricoveri ordinari (+14,4%) e delle "terapie intensive (+12,6%)". In calo i decessi (-19%). E' quanto emerge dal monitoraggio della Fondazione Gimbe nella settimana 15-21 giugno, rispetto a quella precedente. Quanto ai casi attualmente positivi, sono 599.930 a fronte dei 603.882 della settimana precedente e le persone in isolamento domiciliare sono 594.921.

"Assistiamo a una netta impennata dei nuovi casi settimanali (+58,9% rispetto alla settimana precedente) - dichiara Nino Cartabellotta, presidente di Gimbe - che si attestano intorno a 255 mila con una media mobile a 7 giorni che supera quota 36 mila casi al giorno".

Nella settimana 15-21 giugno l'incremento percentuale dei nuovi casi si registra in tutte le Regioni: dal +31,3% della Valle D'Aosta al +91,5% del Friuli-Venezia Giulia.

Rispetto alla settimana precedente, solo in 2 Province si registra una riduzione percentuale dei nuovi casi (Caltanissetta -10,2% e Vibo Valentia -10,2%), mentre salgono da 99 a 105 le Province in cui si rileva un aumento (dal +5,6% di Crotone al +131,7% di Reggio Calabria).

In 16 Province l'incidenza supera i 500 casi per 100.000 abitanti: Cagliari (934), Sud Sardegna (705), Roma (635), Ragusa (607), Palermo (602), Venezia (592), Rimini (583), Catania (583), Treviso (580), Siracusa (579), Forli'-Cesena (570), Ravenna (555), Udine (526), Terni (505), Foggia (503), Bologna (502).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli