Ginnastica: la festa delle medaglie, la Fgi premia i suoi campioni (2)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – A ricevere la targa della gioielleria vicentina Mikelart, inoltre, sono stati gli atleti che si sono distinti nei rispettivi Campionati Mondiali di quest’anno. Nicola Bartolini (Pro Patria Bustese), prima medaglia d’oro iridata al corpo libero nella storia federale, nella rassegna di Kitakyushu, in Giappone, di fine ottobre; Asia D’Amato e Lodadio, vincitori dell’argento rispettivamente al volteggio e agli anelli; Salvatore Maresca (Ginnastica Salerno), nella medesima specialità maschile, ha centrato il bronzo.

Un dominio italiano che si è ripetuto, sempre a Kitakyushu, nel Mondiale di ritmica: tripletta delle Farfalle (oro nel misto 3 cerchi e 4 clavette, argento nel concorso generale e con le 5 palle), exploit della giovane Sofia Raffaeli – bronzo al cerchio alla sua prima partecipazione iridata – e la piazza d’onore nella classifica del Team Ranking, grazie anche alle prestazioni di Baldassarri e Agiurgiuculese. Le tre individualiste sono state premiate da Samantha Ferrari, bronzo alle clavette ai mondiali di Atene del 1991. Una serie di successi mondiali, che si era aperta con la competizione della Nazionale di aerobica, in scena a Baku, in Azerbaijan, lo scorso maggio. La coppia mista composta da Davide Donati e Michela Castoldi (Aerobic Fusion), ora consigliera federale, ha dato l’addio all’attività agonistica con la medaglia d’oro, la terza della loro longeva carriera. I due ginnasti, inoltre, hanno festeggiato anche il bronzo nella specialità del gruppo, completato da Paolo Conti (Aerobica Evolution), Sara Natella ed Emanuele Caponera (Ginnastica Agorà).

“Qui c'è tutta la ginnastica, tutta la sua forza in ogni componente – ha dichiarato Tecchi – I nostri atleti lavorano per fare grande l’Italia. Questa è la festa di un anno meraviglioso in un posto centrale per lo sport italiano, ringrazio le autorità presenti che cercano di fare sempre il massimo per noi. Abbiamo ottenuto risultati che mai nella storia siamo riusciti a ottenere, qualcosa di eccezionale! Ringrazio i direttori tecnici, i team manager, gli allenatori, le società, gli ufficiali di gara e naturalmente tutti gli atleti. Ogni pezzo del puzzle è fondamentale per i nostri successi, noi siamo una grande famiglia”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli