Ginnastica: Tecchi (Fgi), 'credo alle ragazze, voglio trasparenza, ne va della nostra credibilità'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 nov. – (Adnkronos) – "Credo in quello che hanno detto le ragazze, voglio che queste cose siano sistemate e che l'ambiente sia più lindo e trasparente possibile. Non possiamo permetterci certe cose, ne va della credibilità della federazione". Lo dice Gherardo Tecchi, presidente della Federginnastica (Fgi), in merito alle denunce delle atlete della ginnastica ritmica, durante una conferenza stampa con il ministro dello sport Andrea Abodi e il presidente del Coni Giovanni Malagò.

"Il nostro è uno sport giovanissimo, la maggior parte dei tesserati è sotto i 18 anni e dobbiamo avere un'attenzione particolare -sottolinea Tecchi-. Prima di tutto viene l’atleta e noi abbiamo il massimo rispetto degli atleti. Questa storia sarà valutata dagli organi competenti in modo attento e particolare".

"Noi abbiamo due strutture, la procura federale e il safeguarding officer. Noi come parte politica non c’entriamo nulla. So solo che hanno già convocato le ragazze per il prossimo giovedì. Devono sentire, valutare, capire cosa c’è e cosa non c’è", conclude il numero uno della ginnastica italiana.