Giochi 2026, Sala: necessaria legge olimpica entro novembre

Mch

Milano, 27 ago. (askanews) - Approvare la legge olimpica entro novembre, per rispettare il timing imposto dal Cio che ha assegnato al tandem italiano Milano-Cortina i Giochi invernali del 2026. È quanto è stato ribadito nel corso di una riunione in Regione Lombardia dedicata alle Olimpiadi. Nel corso dell'incontro, ha spiegato il sindaco di Milano Beppe Sala lasciando il tavolo, "si è ribadita la necessità di una legge olimpica. È buffo parlare oggi di governi, ma deve essere fatta per i nostri tempi necessari entro novembre", ha sottolineato il numero uno di Palazzo Marino.

La legge olimpica "è importante" perché si presuppongono "una certa fiscalità" e una determinata aliquota Iva, "cose che devono essere nel dossier di registrazione e che devono essere approvate attraverso una legge", ha spiegato Sala.

"Noi diciamo novembre perché dobbiamo rassicurare il Cio rispetto alle promesse che abbiamo fatto nel dossier. Quindi servirebbe assolutamente entro novembre", ha poi detto Sala. Se a seguito della crisi politica in corso non dovesse essere possibile arrivare all'approvazione del testo "non ho una risposta su cosa succederà". Il Cio, ha chiosato il sindaco, "dà un timing rigoroso per essere sicuri di arrivare in tempo, mi auguro che non li faremo aspettare".