Giochi 2026, Zaia: nessuna tempesta con Cio. Stupiremo tutti

Roma, 31 lug. (askanews) - Prima riunione al Coni, a Roma, per fare il punto sulle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026. A margine dell'incontro con Giovanni Malagò e gli altri soggetti coinvolti, il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha assicurato che non c'è nessun problema con il Cio, commentando le parole del presidente del Coni che sul disegno di legge in discussione al Senato sulle deleghe al governo in materia di sport, ha detto che potrebbe creare "serissimi problemi con il Comitato olimpico internazionale" e ha paventato il rischio di perdere i Giochi.

"Nessuna tempesta con il Cio. Abbiamo portato a casa le Olimpiadi, ce le abbiamo, ora costruiamo il percorso per dare a un soggetto giuridico la gestione, ben venga questa riunione, ce ne saranno anche altre. Le Olimpiadi le faremo bene nel 2026".

Zaia ha assicurato che nessuno resterà deluso dalla scelta. "Noi sappiamo solo che il Cio un posto bello così non lo troverà più, per cui ha fatto bene a scegliere Milano-Cortina e vi stupiremo con effetti speciali, stiamo lavorando su questo".

E su chi prenderà in carico i Giochi ha aggiunto: "Elefanti della politica, gente che ha solo bisogno di una poltrona no, serve gente con uno standing internazionale, visibilità, rapporti internazionali, una visione industriale, questo soprattutto è fondamentale, perché è una partita importante".