Giochi: Marasco, 'boom on line non c'e' stato perchè non possiamo competere con siti illegali'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 4 giu. (Adnkronos) – ''Il boom non si è verificato perchè i concessionari non sono in grado di competere con l’offerta illegale, da quando è stato introdotto il divieto di pubblicità col decreto dignità, i concessionari hanno visto passare la concorrenza illegale nello specchietto retrovisore''. Lo spiega all'Adnkronos Moreno Marasco, presidente di Logico, la Lega operatori canale gioco online, riferendosi alla mancata forte crescita dei giochi on line con la pandemia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli