Gioia a Montevideo per il segretario uruguaiano del Papa

Ska

Città del Vaticano, 27 gen. (askanews) - E' stata accolta con gioia, in Uruguay, la notizia di padre Gonzalo Aemilius quale segretario particolare di Papa Francesco.

"Una immensa allegria per la Chiesa uruguaiana essere uniti a Pietro!", ha commentato su Twitter l'arcivescovo di Montevideo, il cardinale salesiano Daniel Sturla. "Preghiamo per il padre Gonzalo Aemilius e chiediamo a Dio che lo illumini e lo protegga in questo importante servizio che il Santo Padre gli ha affidato", è il commento dell'arcidiocesi.

Il sacerdote uruguayano succede all'argentino Fabian Pedacchio, che ha svolto questa funzione dall'inizio del pontificato allo scorso dicembre, e affiancherà un altro segretario particolare, padre Yoannis Lahzi Gaid. A differenza dei suoi predecessori, Papa Francesco non ha reso la figura del segretario personale una sorta di plenipotenziario del palazzo apostolico.

Padre Gonzalo Aemilius e il Papa si conoscono dal 2006, ha scritto Vatican News, da quando l'allora arcivescovo di Buenos Aires gli telefonò perché aveva sentito parlare del suo lavoro con i ragazzi di strada.

(segue)