Giordania, attacco con coltello: 8 feriti, tra loro 4 turisti stranieri

webinfo@adnkronos.com

Sono almeno otto le persone rimaste ferite a Jerash, in Giordania, dove un gruppo di stranieri è finito nel mirino di un assalitore armato di coltello. Una nota della Direzione della pubblica sicurezza, riportata dall'agenzia ufficiale Petra, conferma il ferimento nei pressi del sito archeologico di tre cittadini messicani e un turista di nazionalità svizzera, che - secondo fonti diverse - sarebbe una donna. Gli altri quattro feriti sono tutti cittadini del regno, due poliziotti, una guida turistica e un autista di bus.  

Un cittadino messicano e un poliziotto sono in gravi condizioni. La nota conferma che l'assalitore è stato arrestato sul posto dell'attacco ed è sotto interrogatorio. Secondo altre fonti si tratterebbe di un giovane di 22 anni. 

Il movente non è ancora chiaro. Continuano le indagini, fanno sapere le autorità, e intanto sui social circola un video che mostra almeno due persone ferite, con il torace insanguinato, mentre altre persone cercano di prestare soccorso. Nel filmato si sente una donna gridare in spagnolo. Il Dipartimento ha chiesto di non condividere più sul web o sulle chat video che mostrano i feriti. 

Intanto, il ministro degli Esteri giordano, Ayman Safadi, ha telefonato al suo omologo svizzero, Ignazio Cassi, e al vice ministro degli Esteri messicano, Julian Ventura, per informarli delle condizioni di salute dei loro connazionali. Lo ha riferito l'agenzia di stampa 'Petra', secondo la quale Safadi ha spiegato ai due colleghi che i feriti stanno ricevendo le cure necessarie e che saranno prontamente informati sugli sviluppi delle indagini.