Giorgetti: voto a febbraio? Leggo cose da me mai immaginate

Asa

Cazzago Brabbia(VA), 29 lug. (askanews) - "Oggi ho letto delle cose sui giornali che non ho neanche mai immaginato". Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, a margine dell'inaugurazione del nuovo centro di distribuzione di Poste di Cazzago Brabbia (Varese), a proposito delle ricostruzioni giornalistiche che gli attribuiscono un piano per il voto anticipato a febbraio. Quanto a sue presunte dimissioni congelate ha aggiunto: "Io non valuto niente e faccio il mio mestiere. Fintanto che riesco a farlo lo faccio e questo vale anche per il governo. Il governo è come questa bella giornata: l'altro ieri qui c'era un temporale che sembrava venisse giù il mondo, ieri era nuvoloso, oggi è sereno. Le giornate passano così".

"Non dico nulla - ha proseguito riferendosi al governo - perché se dico qualcosa vengo travisato se non dico niente ho il muso". È estate, Pogba è già venuto alla Juventus quattro o cinque volte però non è ancora arrivato. Va bene così, siamo d'estate, i giornali devono essere riempiti. Io penso che quando dovranno parlare parleranno coloro che hanno titolo per farlo. C'è soltanto da lavorare e fare le cose" ha concluso.