Giorgia Meloni conquista il centrodestra spagnolo con il suo tormentone: "Yo soy Giorgia"

·1 minuto per la lettura
Meloni
Meloni

Il tormentone che ha reso ancora più nota la leader di “Fratelli d’Italia“, Giorgia Meloni, è sbarcato in Spagna durante un raduno del partito di destra spagnolo “Vox“.

GIorgia Meloni ripropone il suo tormentone in spagnolo: “Yo soy Giorgia”

Acclamata da tutto il pubblico spagnolo, Giorgia Meloni si è resa protagonista di un comizio a Madrid come ospite del partito di destra “Vox”. La Meloni, in un perfetto spagnolo, ha rinnovato la fratellanza tra Italia e Spagna, ed ha concluso il comizio con la frase: “Yo soy Giorgia, soy una mujer, soy una madre, soy italiana, soy cristiana. No me lo puede quitar“.

Il comizio che ha aumentato la notorietà di Giorgia Meloni nel 2019

Questa frase in spagnolo, non suona per nulla nuova. La leader di “Fratelli d’Italia”, infatti, il 19 ottobre 2019 durante un comizio in piazza San Giovanni a Roma pronunciò la frase: “Io sono Giorgia, sono una donna, sono una madre, sono italiana, sono cristiana. Non me lo toglierete“. Da questa frase sono nate moltissime parodie ed anche una canzone che è diventata virale in pochissimo tempo. Il paradosso è che ciò che avrebbe dovuto mettere in ridicolo la Meloni, l’ha resa ancora più nota; rendendo quella frase un vero e proprio slogan per la leader di “Fratelli d’Italia”.

Giorgia Meloni ha rinnovato l’allenza tra il centrodestra italiano e quello spagnolo

Giorgia Meloni era in Spagna non solo per rinnovare una fratellanza tra i due paesi ed un’alleanza tra i due partiti, ma anche per difendere gli ideali della destra spagnola. Nel suo discorso infatti ha fatto riferimento ai valori che uniscono i partiti del centrodestra dichiarando che il mondo occidentale è ormai sotto attacco e loro non dovranno impedirlo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli