Giorgia Meloni perseguitata sui social: arrestato lo stalker

Giorgia Meloni

Da tempo Giorgia Meloni era vittima di uno stalker. L’uomo, sconosciuto alla presidente di FDI, è di origini campane e da vari mesi le inviava senza sosta messaggi su tutti i suoi social network.

Arrestato l’uomo che perseguitava Giorgia Meloni

Una condizione non più tollerabile quella a cui l’uomo ha sottoposto la politica romana. Le mandava costantemente messaggi e insisteva per poter avere un incontro di persona, sostenendo addirittura di essere il padre di sua figlia. Le aveva anticipato quindi il suo arrivo nella Capitale per discutere di questa questione.

A questo punto Giorgia Meloni si è rivolta alle forze dell’ordine, che hanno fatto scattare le misure a tutela della vittima. Hanno infatti atteso l’uomo alla Stazione Termini e, una volta sceso dal treno, gli hanno chiesto il motivo del suo viaggio. Lo stalker inizialmente ha cercato di negare, ma poi ha confermato di essere giunto a Roma per incontrare la deputata.

Attualmente è sorvegliato speciale da parte della Polizia ed è indagato per il reato di stalking. La misura cautelare è stata emessa dal Gip del Tribunale di Roma e nel provvedimento si parla di “atti persecutori”. Il Questore ha inoltre sottoposto lo stalker al foglio di via, con divieto di ritorno per 2 anni a Roma e provincia.

Stessa situazione anche per Maria Elena Boschi

Giorgia Meloni non è l’unica esponente politica ad essere stata vittima di stalking. Nel 2016 anche la Boschi, allora Ministro del governo Renzi, riceveva decine e decine di mail sulla sua casella di posta. L’uomo si dichiarava innamorato di lei, ma allo stesso tempo aveva minacciato di ucciderla. Aveva violato l’obbligo di dimora a Napoli e si era recato a Firenze, luogo in cui si sarebbe tenuta la Leopolda.

Dopo essere stato arrestato, è stato condannato a due anni e due mesi di reclusione. Si trova ora nel carcere di Lecco.