Giorgia Meloni: “Tutti a Montecitorio, portate i tricolori!”

Giorgia Meloni: “Tutti a Montecitorio, portate i tricolori!”

Giorgia Meloni non si può certo definire una sostenitrice del nuovo governo. A rendere più chiara la sua posizione un tweet in cui ha invitato tutti a scendere in piazza Montecitorio Lunedì 9 Settembre 2019 armati di tricolore.

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni non ci sta. Il nuovo governo a sua detta è “il più a sinistra della storia”. Attraverso i suoi profili social sta chiamando, letteralmente, il popolo in piazza a protestare. La data? Naturalmente Lunedì 9 Settembre, giorno in cui è prevista la fiducia al nuovo governo: “Ha giurato il governo più a sinistra della storia, frutto di un’orrenda spartizione di poltrone ed eterodiretto dalla Ue. Fratelli d’Italia dice NO e scenderà in piazza il giorno della fiducia. Ci vediamo lunedi 9 settembre alle 11 in Piazza Montecitorio. Portate i tricolori!”.

Movimento Politico Mediterraneo

Tra le numerosissime adesioni, anche quella del Movimento Politico Mediterraneo. Francesco Amoruso, il senatore e segretario generale del Movimento non solo ha confermato, ma ha aggiunto che i suoi saranno in prima fila: “Lunedì, nel corso del voto di fiducia al nuovo governo, saremo in piazza Montecitorio per chiedere nuove elezioni e dire ‘no’ al governo dell’inciucio, aderendo all’invito di Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia. Invito alla massima partecipazione contro una manovra di palazzo che ha portato la sinistra, sconfitta alle elezioni, al governo del Paese“.

La loro adesione, spiega Amoruso, arriva in seguito al comportamento del Movimento 5 Stelle, definito “traformista“: “Ci mobiliteremo per difendere il voto degli italiani contro il trasformismo del Movimento 5 Stelle e per chiedere nuove elezioni contro un governicchio senza numeri in Parlamento che sarà, pertanto, costretto ad affidarsi agli umori e alle rimostranze del gruppo misto. Una situazione inaccettabile che gli italiani non solo non hanno scelto, ma che hanno bocciato alle elezioni politiche del 2018 ribadendo questa scelta alle europee del 2019“.